La discopatia lombare degenerativa è una patologia che va a danneggiare la colonna vertebrale e che viene causata da un indebolimento che riguarda il disco intervertebrale. Quest’ultimo durante l’ernia è colpito da momenti di disidratazione dei dischi invertebrali, costringendolo a forzare sulla colonna vertebrale, aumentando il dolore. Per questo motivo, la resistenza del nostro corpo si riduce ed è più difficile sopportare i pesi, nel caso in cui la patologia avanza ad un livello di degenerativo piuttosto evoluto e può essere anche una malattia degenerativa, il disco intervertebrale si riduce ad uno spessore sempre più piccolo, diminuendo così pure lo spazio tra le vertebre. Questa situazione può in qualche modo provocare una riduzione della larghezza dei fori mediante i quali le radici nervose fuori escono dal canale vertebrale. Allo stesso tempo viene causata una condizione di notevole instabilità, perché un movimento troppo brusco tra le varie vertebre può portare, in qualche caso, anche ad uno spostamento in avanti o indietro di un disco vertebrale.

Come si cura e quali i sintomi della Discopatia Lombare

La discopatia lombare in alcuni casi può colpire soltanto un disco oppure può colpire un numero maggiore di dischi invertebrali, dipende dalle situazioni e dalle cause. Di solito, le zone dove insorgono più spesso sono le zone vertebrali tra i dischi L4 e L5 e tra i dischi L5 e S1. Nella discopatia lombare acuta, il dolore lombare provoca molto dolore facendo soffrire parecchio il paziente, creando una situazione di notevole difficoltà a conservare una posizione eretta. Quando il dolore diventa da temporaneo a cronico, ecco quindi che diventa a poco a poco meno intenso, ma allo stesso tempo diventa più frequente fino a quando non si può proprio dire che è continuo.

Le cause più frequenti della discopatia lombare, possono essere quelle di varie nature a seconda di ciò che ha fatto o avuto una persona. Per esempio se un paziente ha avuto un incidente, la natura potrebbe essere traumatica perché dovuta ad un trauma, oppure di natura degenerativa in caso di persone anziane, di natura infettiva oppure infiammatoria. Molte sono le discopatie multiple e la discopatia lombare traumatica può arrivare all’improvviso a causa di uno sforzo troppo intenso ed elevato. La discopatia lombare degenerativa attacca di solito in modo particolare le persone di una certa età, ma parecchie volte essa deriva anche da cause congenite oppure anche da problemi vascolari. Pure le persone che sono obese o in sovrappeso spesso soffrono di questa patologia, così come le persone che restano eccessivamente a sedere. La discopatia lombare infettiva, invece può essere derivata a causa di alcune infezioni che vengono causate da alcuni virus contratti o da altre malattie come la tubercolosi disco vertebrale. Infine, la discopatia lombare infiammatoria può attaccare le persone più giovani, queste vengono derivate da sostanze infiammatorie che hanno attaccato il materiale che si trova all’interno del disco vertebrale della colonna.

I rimedi naturali e le migliori cure contro la discopatia lombare

Per combattere nel miglior modo possibile la discopatia lombare nel corso della fase acuta, la cosa migliore da fare è stare a riposo, bisogna evitare l’eccessivo movimento così come l’attività fisica. Naturalmente non bisogna neanche sollevare pesi od andare in palestra. In qualche caso specialmente quando il dolore è molto acuto, si può ricorrere a dei massaggi nella zona lombare, andando da un fisioterapista.

Se no può essere fatto un altro trattamento vero e proprio, questo a base di farmaci, ovviamente prescritti dal proprio medico. Una volta che è avvenuta la somministrazione di medicinali antinfiammatori, bisogna evitare l’uso di farmaci antidolorifici, per evitare delle controindicazione o pure degli effetti collaterali, che possono anche bloccare l’efficacia dei farmaci assunti in precedenza ottenendo così un sistema controproducente, relativa al dolore nella zona lombare, in cui l’infiammazione è la causa principale. Soltanto dopo che è stata piazzata una cura efficace per il dolore acuto, si può andare avanti, procedendo con la riabilitazione,nel vero senso della parola. Tuttavia come si dice, prevenire è meglio che curare, perciò per quanto riguarda la prevenzione, è importante rendere in maniera evidente una certa pulizia della colonna vertebrale. La cosa da fare è cercare di limitare il più possibile di forzare sulla colonna se si vogliono evitare ricadute. Prima di prescrivere una qualsiasi cura, il medico vorrà capire bene la situazione a maggior ragione. Una persona che quindi soffre di discopatia lombare, ed ha questa patologia per la prima volta non può ricevere una cura con un primo episodio acuto e isolato.
Magari non è niente e il dolore è solo passeggero, perciò non si dovrebbe porre il problema di approfondire questi disturbi andando subito a fare un’ecografia tanto per fare un esempio. Invece nel caso specifico in cui il disturbo e il dolore si ripetano nei giorni successivi e diano molto fastidio, allora sarà giusto rivolgersi dal medico che per prima cosa non può che svolgere un esame clinico e prendere la decisione di conseguenza. Il primo esame stabilisce la diagnosi, quasi sempre viene fatta un’ecografia, con questo si capisce cosa sta succedendo. Solamente dopo aver individuato la causa principale che ha scatenato la discopatia lombare, allora si potrà far eseguire al paziente una cura o un rimedio per risolvere la questione.