Ossigeno ozono terapia ernia del disco

I benefici che derivano dall’ozonoterapia che viene utilizzata esclusivamente per scopi curativi, in maniera particolare per l’ernia discale, sono stati ampiamente dimostrati dagli studi scientifici. L’ossigeno ozono è una terapia medica che ha trovato un notevole utilizzo anche nella cura dell’infiammazione muscolare e delle lesioni alla colonna vertebrale, specie nella parte lombare, provocate dall’attivitĂ  sportiva, come nel caso di sportivi che praticano golf, tennis e basket. L’ozonoterapia è un trattamento che in pratica usa una miscela composta da ossigeno e ozono per curare diversi tipi di malattie, quindi in particolare serve per risolvere, in modo del tutto completo il problema delle ernie discali, ovvero la fuoriuscita del materiale in maniera parziale o totale dal disco vertebrale. Questa terapia permette di ridurre in maniera significativa  il dolore e l’infiammazione, riuscendo in parecchi casi ad evitare l’intervento chirurgico.  L’ ossigeno ozonoterapia per ernia del disco in sostanza consiste nel  somministrare ozono medicale al paziente tramite punture, in quantitĂ  e concentrazioni ben delineate nella zona del disco intervertebrale, ovvero il cuscinetto che si trova tra un disco e l’altro, interessati dall’ernia discale. In termini tecnici il mix di ozono e ossigeno specialmente in ozonoterapia intradiscale attiva lo scioglimento dello zolfo, di cui è principalmente composto l’anello fibroso che si trova intorno al disco, permettendo quindi la disidratazione del tessuto del disco intervertebrale. Di conseguenza avviene la riduzione di volume del disco e perciò la pressione che si ha nel disco intervertebrale diminuisce, alleviando il paziente dall’infiammazione e dal dolore. L’ozono medicale ha degli effetti benefici, quindi non comporta nessun rischio in termini di controindicazioni, soprattutto grazie alle sue proprietĂ  disidratanti, alleviando l’infiammazione ed eliminando il materiale in eccesso dal disco. Inoltre esso rigenera i danni causati dall’ernia discale, svolgendo una vera e propria azione di cicatrizzazione che agisce sull’infiammazione dei tessuti. Infine, la cosa straordinaria di questa terapia è che è totalmente innocua, infatti l’ossigeno non porta a nessun rischio di allergia od effetto collaterale. L’ozonoterapia non presenta alcuna controindicazione per il suo utilizzo, nel 90% dei casi riesce a guarire totalmente o quasi il paziente che la pratica, non richiede nessun periodo di convalescenza all’ospedale o a casa, anzi il paziente, può tornare a svolgere molto rapidamente le normali attivitĂ  di tutti i giorni e non richiede nessun presidio ortopedico, in sostanza questa è la miglior cura che esiste per le ernie discali, anche perchĂ© nella maggior parte dei casi riesce pure a scongiurare l’intervento operatorio.

Ozonoterapia Controindicazioni e Rischi

L’ernia del disco è una patologia che colpisce la colonna vertebrale, in particolar modo quella zona compresa tra due dischi vertebrali. Questa parte di tessuto che si trova tra le due vertebre può essere divisa in due parti differenti per composizione e funzionalitĂ . L’ozonoterapia per ernia discale ad oggi non presenta nessun tipo di effetti collaterali.  La parte interna, è composta dal nucleo polposo che è per lo piĂą fatto da acqua gelatinosa, con funzione di ammortizzare la colonna vertebrale. La parte esterna, è composta dall’anello fibroso che permette alla struttura del disco di contenere il nucleo polposo. Entrambe le strutture permettono la corretta funzionalitĂ  della schiena di qualsiasi persona. Il nucleo polposo ammortizza i pesi che agiscono sulla schiena e li irradia in maniera omogenea all’anello fibroso, che contiene, protegge e da resistenza a tutto il corpo, permettendo così la giusta compressione a tutta la struttura del fisico umano. Possiamo quindi affermare che nell’ozonoterapia controindicazioni e rischi sono pari a zero!

Quindi cosa succede durante un’ernia del disco?

Un’ernia discale è portata da una fuoriuscita parziale o totale del nucleo polposo dalla sua sede centrale del disco, con conseguente rottura o lesione dell’anello fibroso. La fuoriuscita del materiale discale, può andare a comprimere il nervo spinale, il midollo osseo oppure altri nervi secondari che si trovano comunque lungo la schiena. Qualche volta l’ernia del disco è causata da una rottura traumatica acuta che può accadere in un evento soltanto, ma nella maggior parte dei casi, l’ernia è solo la conseguenza finale dovuta al fatto che una situazione si sta protraendo da molto tempo.  Tutto questo può essere definito secondo gli studi medici, come la degenerazione discale. In quest’ultimo caso, infatti il paziente si ritroverĂ  con un disco intervertebrale che con il trascorrere del tempo avrĂ  subito una rottura lenta e graduale dell’anello fibroso del disco stesso, fino ad arrivare a causare la vera e propria ernia discale. Le cause e tutto quello che va evitato sono le posture sbagliate, l’obesitĂ , l’eccessiva attivitĂ  fisica, i lavori pesanti che vanno a sforzare il peso sulla schiena, la disidratazione (visto che il liquido che si trova dentro il disco è fatto principalmente di acqua), il fumo eccessivo, il consumo sconsiderato di bevande alcoliche e pure lo stress e l’affaticamento eccessivo, è la tra le cause di un’ernia discale. L’ozonoterapia per la schiena non presenta nessun rischio ad oggi dimostrato. Qualsiasi persona può essere colpita da questo serio problema di ernia discale, ma di solito la fascia d’etĂ  che va maggior volte incontro ad un’ernia discale, è compresa tra i 30 e i 50 anni. Le principali ernie discali sono quelle che si formano tra i dischi intervertebrali, in maniera specifica tra i dischi l4 e l5 oppure tra i dischi l5 e s1, nel 95% dei casi totali. Quindi è molto piĂą probabile incorrere in un’ernia discale lombare, piuttosto che cervicale, mentre invece sono molto rare le ernie discali dorsali. Tutto questo è dovuto in maniera principale al maggior carico che la schiena deve sopportare, quindi queste vertebre lombari possono risentire del ruolo chiave che rivestono nelle varie dinamiche di movimento della colonna vertebrale.

Ozonoterapia Prezzo

La comunemente anche chiamata azoto terapia, presenta numerosi varianti di costo, ma se avete intenzione di fare una seduta di ozonoterapia a Brescia, Milano o Roma, dai nostri test si sono verificate oscillazioni di prezzo che vanno da 50,00€ a seduta a oltre 100,00€, portando una media di prezzo a 60,00€ per ogni seduta di iniezioni o infiltrazioni di ozono.

Esperienza personale su 10 sedute di ozonoterapia

Come ben è scritto in tutto il blog, questo sito è gestito completamente da un paziente, che ha curato la sua problematica di ernia del disco, senza operazione. Avevo ed ho tutt’ora 4 ernie del disco, ma ci convivo, egregiamente e senza il benchĂ© minimo problema. Se vuoi leggere i miei consigli ed esperienza personale per risolvere con l’ernia del disco, clicca qua.

Io ho fatto 10 sedute di ozonoterapia con un costo di 110€ a seduta dopo 2 mesi di atroci sofferenze. Dopo 10 sedute, durate 2 mesi, le cose erano circa le solite e quindi a mio avviso, l’ozonoterapia non mi ha aiutato. Credo che tutta l’operazione che ci sta dietro all’ozono terapia giochi molto sul fatto che l’ernia del disco, con il passare del tempo, tende a manifestare meno dolore, quindi loro con 2 mesi di trattamenti piĂą 2 mesi di fermo, contano di accelerare il processo di guarigione. Voi come vi siete trovati? Commentate mi raccomando!

Filippo Dei
Filippo Dei

Sono Filippo, creatore di questo blog. Non sono un dottore e non ho conoscenze mediche, sono solo un ex paziente con 4 ernie discali, che ha provato di tutto e dopo 10 lunghissimi mesi, ha risolto. Racconto la mia esperienza e spero di aiutare molti 🙂